Chet cerca casa

Articolo del 3 febbraio 1980 (di S. G. Biamonte) pubblicato dal Radiocorriere TV (rivista settimanale della Rai) riguardante il trombettista americano Chet Baker

Chet Baker nei primi anni Ottanta suona in diversi locali di Roma, ormai la sua seconda “casa”

In quel periodo, all’indomani di un prolungato ritiro dall’attività artistica dovuta a gravi problemi correlati alla dipendenza dalle droghe, il trombettista americano riprende ad incidere dischi

Prende parte alla realizzazione del lavoro discografico Soft Journey del quartetto del pianista Enrico Pieranunzi, formato da Riccardo Del Fra al contrabbasso, Roberto Gatto alla batteria, Maurizio Giammarco al sax tenore

Contributo condiviso da Enrico Pieranunzi

keyboard_arrow_up