Danilo Rea

Nella foto (di Marcello Di Leonardo), il pianista Danilo Rea

Diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Danilo Rea forma nel 1975 il Trio di Roma insieme a Roberto Gatto ed Enzo Pietropaoli

Negli anni ottanta Danilo Rea prende parte al progetto Lingomania di Maurizio Giammarco, per poi collaborare col contrabbassista Giovanni Tommaso in produzioni discografiche come Via G.T del 1986 col quintetto formato da Paolo Fresu, Massimo Urbani e Roberto Gatto

La grande capacità di improvvisazione, la ricerca melodica e il gusto trasversale per mondi musicali cangianti e stimolanti lo porta a collaborare anche con grandi interpreti della musica leggera italiana come Mina, Gino Paoli, Pino Daniele e Claudio Baglioni

Fonda nel 1997 insieme al contrabbassista Enzo Pietropaoli e il batterista Fabrizio Sferra il Doctor 3. Il trio si mette in luce per le letture originali e mai banali di celeberrimi brani della scena rock, pop e folk. Il Doctor 3 riceve il plauso della critica di settore e un numeroso seguito di pubblico

In piano solo, Danilo Rea registra gli album Lirico, per l’etichetta Egea e Lost in Europe, per l’etichetta Via Veneto

Contributo estratto dal libro “Jazz Moment” a cura di Adriano Mazzoletti, Marco Molendini e Stefano Mastruzzi

keyboard_arrow_up