Italian Jazz on the Road

College of Music di Roma, la più nota e rinomata realtà didattica musicale in Italia propone Italian Jazz on the Road 2015, con il contributo del MiBact (Ministero dei Beni Culturali), che ha portato 40 giovani musicisti in tournée europea, da Roma a Londra, da Helsinki a Barcellona, da Maastricht ad Aalborg.

Un ambizioso progetto di cooperazione internazionale per offrire uno sbocco speciale e un’apertura europea al nuovo jazz italiano, che debutterà a settembre 2015 all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Jazz italiano on the road 2015. 8 sono i gruppi partecipanti, dai duo alle formazioni orchestrali. Eterogenei i repertori, per concerti in cui il jazz si contamina con il funk, la canzone d’autore o il mediterraneo.

Saint Louis Combo feat. Saint Louis Voices Section, diretto dal M° Antonio Solimene / Three for Play / Lala & Sade duo / Mario Nappi Trio / A-Trio / Giovanni Candia Trio / The Melody Makers, feat. Marco Siniscalco / Bipolary Jazz Duo / Vittorio Solimene.

5 sono gli Istituti di Alta Formazione Artistica di alto livello europeo, già partner del Saint Louis in altri progetti pionieristici, che hanno accettato con entusiasmo di essere ospiti delle tappe europee, ospitando i concerti in splendide location all’interno o all’esterno delle proprie strutture:

  • Trinity-Laban Conservatoire of Music and Dance- Londra, Regno Unito
  • Metropolia- Helsinki, Finlandia
  • Conservatorium Maastricht- Maastricht, Paesi Bassi
  • Accademia Reale di Musica di Aarhus/Aalborg- Aalborg, Danimarca
  • Conservatorio Liceu – Barcellona, Spagna

Nel complesso, Italian Jazz on the Road (2015) ha realizzato 30 concerti in tutta Europa!

italian-jazz-on-the-road

GLI ARTISTI

Saint Louis COMBO
Diretto dal M° Antonio Solimene

VITTORIO SOLIMENE – pianoforte, EDOARDO CICCHINELLI – basso, LUIGI PIERGENTILI – chitarra, ALESSIO BALDELLI – batteria, SIMONE PALA – sax alto, ALDO SORELLA – sax tenore, MAURO MASSEI – sax baritono, MICHELE FORTUNATO – trombone, ANTONIO PADOVANO – tromba, GIUSEPPE PANICO – tromba, DANIELE MARTINELLI – tromba, EDOARDO IMPEDOVO – tromba, PAOLO CAITI, CRISTINA D’ARCANGELO, STEFANO LATTERI, MARTA MARCIANO, LUCIA MOSSA, MARIA MADDALENA NIGRO – voce

Giovane, leggero, dinamico, modulare, energico! Queste, le caratteristiche principali del Saint Louis Combo, uno dei gruppi più talentuosi, emozionanti e spettacolari diffusi dalle “fabbriche di talenti” della stessa Saint Louis. Tutta l’energia di una Big Band in formato tascabile.

Attualmente il Combo strumentale, sempre pronto ad adattarsi a nuove collaborazioni, lavora in stretta connessione con la sezione Saint Louis Voices, per proporre al pubblico un repertorio in cui gli ottoni jazz incontrano gli innovativi arrangiamenti vocali di questo ensemble a 6 voci in cui la voce stessa diventa strumento.

Antonio Solimene è responsabile dei corsi di Arrangiamento Jazz e Ear Training del Saint Louis College fo Music. Accanto all’attività didattica, è direttore d’orchestra all’interno e all’esterno dell’Istituto. Dal 2008 dirige tutte le orchestre del Saint Louis (Big Band, Combo, Little e Medium Combo).

Three for Play

È un trio neonato, fresco e giovane, che ha iniziato il suo percorso musicale nel 2014.
Tra i suoi obiettivi, la realizzazione di una musica in linea con le più moderne tendenze jazzistiche, ma rispettosa della tradizione.

Il suo repertorio spazia dai capolavori del jazz (W. Shorter, P. Metheny, T. Thielemans) alle composizioni originali del pianista Vittorio Solimene che, a soli 17 anni, si affaccia al grande pubblico come il nuovo enfant prodige del jazz italiano.

Vittorio Solimene è nato a Napoli nel 1998. Ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 12 anni e attualmente frequenta il terzo anno accademico del Jazz Degree al Saint Louis College of Music di Roma.Ha suonato in prestigiosi festival e locali come Auditorium Parco della Musica, Jazzit Fest, Teatro dell’Angelo con Dino Piana e Gianni Coscia, Teatro Elsa Morante con il noto cantante Gegé Telesforo. Ha partecipato ai rinomati workshop Siena Jazz (2015) e Tuscia in Jazz (2013).

Alessio Baldelli è nato a Roma nel 1989. Ha iniziato gli studi di batteria all’età di 13 anni, sviluppando una prima passione per il rock, e soprattutto per gruppi come Led Zeppelin e Deep Purple, così come per il funk. Grazie al suo percorso al Saint Louis College of Music sotto la guida di Claudio Mastracci, conosce altri generi musicali come il jazz e la musica afro-cubana, che diventeranno per lui l’oggetto di un approfondito studio tecnico.

Ha partecipato a diversi workshop di specializzazione, come Siena Jazz, in cui ha avuto la possibilità di studiare con musicisti del calibro di Thomas Lang, Gregg Bissonette, Danilo Perez, John Patitucci, Joe la Barbera, David Binney, Franco D’Andrea, Mark Guiliana, Jeff Ballard, Roberto Gatto.

Dario Piccioni, bassista e doppio bassista nato a Roma, ha completato i suoi studi di jazz nelle principali scuole musicali della Capitale. Si è laureato in Antropologia e ha partecipato a workshop jazz con i principali artisti della scena jazz internazionale.

Melody Makers
con Marco Siniscalco

Nato come un insieme musicale professionale all’interno del Saint Louis College of Music, The Melody Makers è l’incontro ispirato e ispiratore tra quattro studenti di musica incredibilmente talentuosi alla fine del loro percorso didattico con il noto bassista internazionale Marco Siniscalco.

Marco ha messo a disposizione del gruppo un repertorio interamente composto dalle sue composizioni originali, in cui le caratteristiche ritmiche marcate si fondono perfettamente con quelle melodiche di ispirazione latina/mediterranea. Le vocali diventano strumenti, esplorando con il resto del gruppo una libertà espressiva tipica del jazz e dei tempi bizzarri.

Marco Siniscalco si è laureato al Berklee College of Music di Boston nel 1990. Ha lavorato con molti artisti della scena jazz e pop, come Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Enrico Rava, Antonello Salis, Stefano Di Battista, Kurt Rosenwinkel, Kenny Wheeler, Tony Scott, Dick Halligan, George Garzone, Horacio “El Negro” Hernandez, Carmen Consoli, Il Volo, Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Peppe Servillo, Patti Smith, Dulce Pontes.

Come assistente ha suonato in molte orchestre (tra cui l’orchestra RAI-TV al Sanremo Italian Song Festival) dirette da Gianni Ferrio, Ritz Ortolani, Eumir Deodato, accompagnando artisti di livello mondiale come George Benson e Michael Bolton. Come leader ha creato molti progetti personali, tra cui “Partenope” con Antonella De Grossi, “Quartetto Nazionale” con Marco Rinalduzzi, Sandro Centofanti e Marcello Surace e “RadioTrio” con Enrico Zanisi ed Emanuele Smimmo. Inoltre, produce musica per annunci pubblicitari e film per l’etichetta FlipperMusic.

Giovanni Candia trio

Giovanni Candia – chitarra, Fabrizio Cucco – basso, Matteo Bultrini – batteria

I tre musicisti provengono da percorsi di studio simili riguardanti la lingua e la tradizione del jazz. Con questo trio, esplorano un repertorio che va dal jazz tradizionale alle composizioni originali e alcune rielaborazioni di canzoni pop. Allontanandosi dal classico trio di chitarre jazz, cercano un suono peculiare, basato sullo sviluppo delle possibilità armoniose della chitarra.

Giovanni Candia è un chitarrista jazz, compositore e insegnante. Nel corso degli anni ha suonato in diverse band, anche al di fuori della musica jazz. È particolarmente affascinato dal rapporto tra tradizione e innovazione e dall’influenza del postmodernismo sul jazz.

Questo interesse lo ha accompagnato durante il corso di studi per il Bachelor e il Master in Scienze della Comunicazione, e il tema “crossover in jazz contemporaneo” è diventato l’oggetto di indagine per il suo corso di laurea in chitarra jazz. Attualmente lavora su un repertorio originale organizzato per trio e quartetto.

Fabrizio Cucco studiò basso elettrico al Saint Louis College of Music di Roma, ottenendo un diploma di prima classe. Anche se molto giovane ha già suonato con musicisti italiani noti come Maurizio Giammarco, Bernardo Lanzetti (PFM ’75-’79), Rosario Giuliani, Greg, Joey Garrison, Piero Fabrizi (produttore e chitarrista di Fiorella Mannoia), Pietro Cantarelli (Mannoia, Fossati, Bersani).

Matteo Bultrini, nato a Roma nel 1991, inizia gli studi di batteria a soli 8 anni. Continuò poi gli studi al Saint Louis College of Music, sotto la guida del noto batterista italiano Claudio Mastracci. Allo stesso tempo studia al Conservatorio di Santa Cecilia, studiando con il famoso Roberto Gatto. Negli ultimi due anni ha anche studiato con Greg Hutchinson.

Mario Nappi trio

Mario Nappi – pianoforte, Corrado Cirillo – doppio basso, Luca Mignano – batteria

Un giovane trio, di nuova percezione, con geometrie di improvvisazione tratte dal jazz afroamericano, che lo riporta ai giorni nostri con una certa spontaneità e maturità. Il risultato finale è un continuo sincretismo tra quello afroamericano, quello napoletano e il modernismo, con un interplay e un trio di respiro nella sua totalità come un essere umano unico.

Le composizioni sono caratterizzate da una vena tardo-romantica, testimoniando la matrice europea comune ai tre giovani musicisti appartenenti al panorama jazz nazionale. Un vento di freschezza e suoni nuovi.

Mario Nappi è nato a Napoli e da giovane ha iniziato a studiare musica, concentrandosi sul pianoforte e più tardi sulla composizione vocale e strumentale. Si è laureato in pianoforte e composizione al Conservatorio di San Pietro a Majella a Napoli.

Corrado Cirillo è nato a Napoli nel 1984. Si è laureato in doppio basso al Conservatorio di Napoli, sotto la guida di M° Ermanno Calzolari.
Molto attivo sulla scena dal vivo con diversi line-up, spesso collabora con le trasmissioni televisive nazionali e regionali.

Luca Mignano è nato a Napoli nel 1991. Comincia a studiare all’età di 11 anni sotto la guida di Sergio Di Natale, per proseguire con Gregory Hutchinson.

Nonostante la sua giovane età ha suonato in molti importanti festival nazionali e internazionali come MAASTRICHT JAZZ FESTIVAL (Paesi Bassi) e JAMMIN’FESTIVA (Auditorium Parco della Musica, Roma). Come sideman svolge un’intensa attività dal vivo ed è stato premiato con competizioni sia nazionali che internazionali. Tra le sue collaborazioni live e di registrazione: Javier Girotto, Saint Louis Big Band, Rosario Giuliani, Maria Pia De Vito, Orchestra Jazz Parthenopea.

Bipolary jazz duo

Biancamaria Scoccia – vocali Alessandro Donadei – chitarra

La fisica ci insegna che due poli opposti si attraggono l’un l’altro, e proprio come due magneti Alessandro Donadei e Biancamaria Scoccia si incontrano nel loro amore comune per la musica per dare vita al duo di Bipolary Jazz.

L’interpretazione grossa e potente di Bianca si fondono con la tecnica impeccabile e l’accuratezza del suono di Alessandro, creando così texture uniche che catturano l’ascoltatore in un magnetismo ipnotico. Trovano espressione nella tradizione jazz standard, sperimentando con arredamenti originali lasciando grande spazio all’improvvisazione.

Durante il suo tour europeo all’interno del Jazz on the Road Festival italiano, il duo propone arredamenti moderni e raffinati di standard jazz, anche grazie al supporto di loop station, effetti vocali e Ableton Live.

Biancamaria Scoccia è nata a L’Aquila nel 1993. Ha mostrato un interesse per la musica fin dai primi anni, iniziando a studiare pianoforte e teoria musicale all’età di 8 anni. Quattro anni dopo si impegna agli studi vocali, entrando in una piccola compagnia musicale.

Dopo piccole esperienze professionali nella sua città natale, che vanno dal rock al blues, si avvicina al mondo del jazz grazie alla partecipazione ad alcuni workshop estivi. Ha iniziato gli studi vocali jazz al Saint Louis College of Music all’età di 17 anni, sotto la guida dei cantanti, compositori e educatori Federica Zammarchi, Susanna Stivali e Elisabetta Antonini.

La sua passione per il jazz cresce e comincia a capire il suo linguaggio complesso, studiando allo stesso tempo armonia, solfeggio, improvvisazione e arredamento, Attualmente si sta preparando per l’ultimo anno e il completamento del suo primo ciclo di diploma accademico in jazz vocal.

Alessandro Donadei è nato a Bari nel 1990. Cresciuto in una famiglia circostante connessa al mondo dell’arte, si avvicina alla musica molto giovane. All’età di 6 anni inizia gli studi di chitarra classica. Poi si avvicina al mondo del rock/blues, divenendo interessato ai virtuosi “shredders” come Joe Satriani e Steve Vai.

Questi sono anche gli anni delle sue prime esperienze live, professionali nel sud dell’Italia con band locali. Dopo la scuola secondaria si iscrive al Saint Louis College of Music per ampliare il suo linguaggio musicale attraverso gli studi di jazz sotto la guida dei chitarristi Umberto Fiorentino e Nico Stufano. Attualmente è nel suo secondo 1 ° ciclo anno accademico di studi di chitarra jazz.

Lala & Sade

Laura Lala – vocali, Sade Mangiaracina – pianoforte

Lala & Sade è un progetto intimo, accogliente ma potente, che si nutre della passione condivisa dei due artisti siciliani per il jazz e l’improvvisazione da un lato e per le “canzoni” dall’altro.

Insieme hanno dato vita a due album già, “Pure Songs” e “Anche le Briciole hanno un sapore…” (Le creme, anche, possono essere gustose…) entrambe accolte calorosamente a livello italiano da pubblico e recensioni.

Nel loro tour europeo presenteranno un repertorio interamente composto dalle loro composizioni originali. Condivideranno le loro storie, i loro piccoli mondi, le loro “grumi”, in italiano, in inglese o in siciliano, sussurrando direttamente in musica a coloro che saranno in grado di aprire le loro orecchie e i loro cuori.

Laura Lala ha studiato la voce jazz con Maria Pia De Vito al Brass Group di Palermo, la sua città natale, dove è nata e cresciuta. Nella stessa scuola ha studiato pianoforte jazz e lezioni di ensemble con Salvatore Bonafede. Nel 2005 si è laureata con onore alla DAMS (Facoltà di Arte e Musica) di Palermo, scrivendo una tesi sotto la guida del musicologo Marcello Piras, per il quale ha lavorato in seguito come assistente.

Si trasferì poi a Roma e studiò con Cinzia Spata al Saint Louis College of Music per perfezionare le sue conoscenze di jazz. Ha frequentato diversi workshop di specializzazione, studiando con Norma Winstone, Mark Murohy, Kathleen Perry, Susanne Abbhuel, Sheila Jordan, Bob Stoloff.

Sade Mangiaracina è nato a Trapani, in Sicilia. Ha iniziato a studiare pianoforte classico all’età di 7 anni. Da 9 a 18 anni ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali di musica classica, ottenendo sempre risultati eccezionali. Dopo la scuola secondaria si trasferì a Roma per completare gli studi di jazz, ottenendo un diploma d’onore presso la scuola Percentomusica.

Negli ultimi tempi si è esibita con molti famosi artisti pop e jazz italiani, come Simona Molinari e Fabrizio Bosso che frequentemente suonano in Francia (Parigi, Marciac jazz festival, St Germain des Pres), inaugurando il tour italiano di Dionne Warwick, e suonando nei più prestigiosi festival, teatri e club europei.

Atrìo.

Gianluca Massetti – pianoforte, Dario Giacovelli – basso, Moreno Maugliani – batteria

A-Trio è nato nel 2012 da una naturale, spontanea amicizia, essendo l’incontro di tre giovani musicisti che condividono la stessa passione per tutti i tipi di musica, ma per il jazz in particolare.
Questo amore di cuore è chiaro nella loro composizione, dove si uniscono melodie semplici ed energia ritmica, sfiorando i generi musicali contemporanei.

Il trio ha partecipato a numerosi concorsi e festival nazionali e nel settembre 2015 ha registrato il loro primo EP dal vivo nell’Auditorium Parco della Musica di Roma, con Javier Girotto e Rosario Giuliani come ospiti speciali.

Insieme alle loro composizioni originali, il loro repertorio va da reinterpretazioni di canzoni famose e standard jazz in una chiave moderna.

Dario Giacovelli è nato nel 1990 in Italia meridionale. Inizia a studiare basso elettrico nel 2003. Nel 2008 si trasferisce a Roma dove inizia un percorso di studio musicale al Saint Louis College of Music, che gli permette di conoscere meglio vari generi tra cui funk, jazz, soul, pop, r&b, latino, elettronica, musica mediterranea, giocare in orchestre, così come accompagnare cori di gospel e jazz.

Nel 2014 inizia a studiare doppio basso. Ha anche partecipato a diversi workshop nazionali di specializzazione jazz, premiati con borse di studio e premi sia in Umbria Jazz che in Fara Sabina Fest. Attualmente è molto attivo nella scena jazz nazionale, suonando con il trio in club e festival, ma anche collaborando con famosi artisti jazz e pop.

Gianluca Massetti, nato nel 1990, ha iniziato gli studi musicali all’età di 7 anni e ha cominciato a suonare davanti al pubblico molto presto, cominciando immediatamente a comporre le proprie canzoni e avvicinandosi alla composizione moderna.

Nel corso degli anni ha acquisito una formazione multi-stylistic grazie ai suoi studi al Saint Louis College of Music, avvicinandosi a stili musicali come jazz, latino, pop, rock, blues, gospel, funk, fusion, soul e musica di Big Band esercitando attivamente e eseguendo all’interno dell’orchestra residente. È stato premiato con numerose borse di studio.

Ha registrato per la RAI (italian national tv broadcast) e ha collaborato con i principali artisti pop nazionali che viaggiano con loro in tutta Italia e in Europa.

Moreno Maugliani è nato nel 1985. Ha iniziato a studiare a Saint Louis all’età di 22 anni, seguendo un percorso multi-stylistic all’inizio, per poi specializzarsi e conseguire il suo diploma finale in Jazz Drums and Percussions. Lavora come batterista di registrazione e live session con famosi artisti pop italiani.

Nel contesto jazz è molto attivo con l’A-trio, con il quale sta sviluppando un progetto musicale originale che sta ottenendo ampio consenso in festival e concorsi.

Italian jazz on the road calendario eventi

Roma

9 Settembre

Saint Louis Combo
feat. Gegé Telesforo

A-trio
feat. Rosario Giuliani e Javier Girotto

Helsinki

12 Ottobre

Lala & Sade
Mario Nappi trio

13 Ottobre

A-trio (opening Metropolia Big Band)

14 Ottobre

Bipolary jazz duo
Giovanni Candia trio

16 Ottobre

Three for play
Saint Louis Combo

20 Novembre

The Melody Makers

Londra

14 Ottobre

Three for Play
Saint Louis Combo

Barcellona

9 Ottobre

Bipolary Jazz duo
The Melody Makers

17 Ottobre

Three for Play
Saint Louis Combo

Aalborg

9 Novembre

Lala & Sade
Mario Nappi trio

10 Novembre

Bipolary jazz duo

11 Novembre

A-trio
Giovanni Candia trio

Londra

14 Ottobre

Three for Play
Saint Louis Combo

10 Novembre

Mario Nappi trio

Maastricht

10 Dicembree

Bipolary Jazz duo, The Melody Makers, A-trio, Giovanni Candia trio, Lala & Sade

Foto e Video

Saint Louis Combo @ Helsinki
Saint Louis Combo + Three for Play @ London
Saint Louis Combo @ Barcelona
keyboard_arrow_up